Lettera alla Diocesi

Carissimi Sacerdoti,
in questi giorni di così grande prova per l’intera Chiesa Diocesana, vi scrivo perché il nostro presbiterio continui a trovare forza nella luce di Cristo Risorto vincitore sul peccato e sulla morte.
Oggi ho trasmesso alla Procura della Repubblica, per motivo di trasparenza, tutta la documentazione in mio possesso sul caso del parroco di San Giovanni di Dio – Santissimo Crocifisso, che come sapete ho rimosso immediatamente dal suo incarico. Oltre ai provvedimenti canonici di mia competenza e che ho già preso, ho ritenuto opportuno interessare l’autorità giudiziaria.
Vi chiedo di stare vicino alla nostra gente disorientata e duramente colpita da questo scandalo. In questa circostanza rinnoviamo la testimonianza fedele a quanto abbiamo promesso nel giorno della nostra ordinazione.
Vorrà dire che nel nome del buon Pastore, ci impegneremo ancor più per una condotta irreprensibile e generosa nel nostro ministero.
La Vergine, Aiuto dei Cristiani, accompagni il nostro cammino.
Vi benedico di cuore.
Vostro   
+ don Filippo Santoro